News

Anche online bisogna emozionare e coinvolgere. Tutto questo è Guidasicilia.it per il local commerce

A livello locale ci sono “insegne” che custodiscono storie più emozionanti di quelle dei grossi brand nazionali: la pasticceria che produce un Panettone unico e buonissimo, quella che conserva il pesce sott’olio per come si faceva 50 anni fa, la trattoria con l’antipasto uovo sodo e zibibbo, etc. Queste devono iniziare ad emozionare anche nel digitale.

Come faranno in Sicilia le imprese locali se i grandi marketplace agevolano il solo e-commerce?

Le piattaforme online, oltre ad essere il canale primario di relazione e di vendita con i consumatori digitali, sono anche un nuovo modo di concepire il business aziendale, tant’è che bisogna riprogettare il posizionamento competitivo delle imprese, facendo leva sulle opportunità abilitate dalle logiche di maggiore esposizione.

Il “localismo” di Guidasicilia stravolge (in meglio) il mercato del dettaglio e dei consumi nell’Isola.

Il localismo è la preferenza dei consumatori per i brand e le imprese situate geograficamente “attorno a loro”, che soddisfano i bisogni e i comportamenti specifici delle comunità locali e che attingono alla cultura specifica di un luogo. Il localismo non esclude l’innovazione e la digitalizzazione anzi, ne esalta i fattori positivi.

In Sicilia esiste l’e-Commerce di quartiere e l’idea arriva da Guidasicilia.it

Il vostro mercato è il quartiere e pensate di non avere bisogno del digitale?
Purtroppo non è così. Perchè il consumatore/cliente/residente del quartiere è molto probabile che il digitale lo utilizza.
Avete mai pensato a cosa, in effetti, il consumatore sta cercando e che tipo di risposta memorabile alla sua mente, avreste potuto dargli?

Come Guidasicilia col network shopping su Facebook anticipò il concetto di mercato di prossimità

Guidasicilia, nel 2016, decise di portare su Facebook i suoi contenuti editoriali nella maniera più local che si potesse immaginare: costruendo un vero e proprio network shopping costituito da una pagina Facebook per ogni provincia dell’Isola.
Oggi quella scelta si traduce in “mercato di prossimità”.