News

Gli imprescindibili “punti saldi”, che nessuno vi spiega, per iniziare a vendere online veramente.

News_PuntiSaldi_DataNet

Cari amici imprenditori,
per acquistare online i consumatori di oggi dispongono di un ampio ventaglio di scelta: motori di ricerca, social media, siti di confronto prezzi, aggregatori di offerte, siti di recensioni, video e altro ancora.

Il modo in cui le persone prendono decisioni è diventato caotico e lo diventerà sempre di più. Tuttavia, ci sono alcuni punti saldi che riguardano il comportamento di acquisto e che di seguito vogliamo elencarvi.

1) Sappiamo che, tra il momento che innesca il funnel e l’effettiva decisione di acquisto, il comportamento del consumatore non è sempre lineare. E’ ancora meno chiaro il modo in cui gli acquirenti elaborano tutte le informazioni e le opzioni che recepiscono durante il percorso. Bisogna dunque concentrarsi su questo processo e capire come si influenzano le decisioni finali delle persone.
Una ricerca di Google ha cercato di rispondere alla vera necessità, e quindi ci fa capire come questo processo di elaborazione influenzi le decisioni finali di acquisto.

2) Dobbiamo comprendere la differenza tra il fare “shopping” offline e il modo di farlo online. Anzi, consideriamo che nel secondo caso è più opportuno parlare di “acquisti”, visto che nello “shopping offline” si fa riferimento anche a momenti ludici e di relax che nell’acquisto online non emergono.

3) Pochi addetti danno la giusta importanza alla natura del Catalogo online e alle singole schede prodotto/servizio: ossia l’importanza di classificare le categorie e di proporre descrizioni esaustive dei singoli prodotti (i punti di forza, le loro caratteristiche, il loro utilizzo, etc.). Insomma, secondo voi, tutto le attenzioni che fanno offline i commercianti, i commessi, i punti informativi nella GDO, devono essere trasferiti sulla singola scheda prodotto? La risposta non può che essere affermativa, ma purtroppo, ancora oggi, molti imprenditori non comprendono le giuste modalità di come fare per vendere online.

4) Che ruolo hanno le informazioni di servizio (metodi di pagamento, modalità di reso, tempi delle spedizioni) nella scelta finale di acquisto? Emerge che il chiaro processo informativo assume un ruolo fondamentale perchè accompagna il consumatore online verso il carrello, mantenendo alta la fiducia all’acquisto. Il disegno informativo deve però seguire una regola di base: deve essere l’informazione a raggiungere l’utente quando questo è online sul vostro  e-commerce e non il contrario.

Questi sono alcuni dei “punti saldi” su cui costruire il “percorso” per facilitare il passaggio al carrello e alla cassa.

Ovviamente, sono da aggiungere molti altri fattori prima che possiate dire “Sono pronto per vendere online! Ma se volete ne possiamo discutere liberamente di persona. Basta compilare il form sottostante e sarete contattati, gratuitamente e senza impegno, da una nostra esperta. 

Altre News


Come si è trasformato il marketing? A quali prospettive di “valore” bisogna puntare?

La storia del mercato internazionale ci dice che, nella struttura stessa del mercato, il consumatore con le sue esigenze, le sue scelte e la sua volontà è sempre più protagonista. Le tendenze del marketing moderno ne sono testimonianze.

Quali variabili del valore riusciamo a controllare tramite il marketing?

Quello del “Marketing Mix delle 4P”, pur non tenendo conto della complessità dei mercati, è per le aziende la teoria più semplice da seguire e da attuare, ed è quella che consente di raggiungere obiettivi tangibili nel minor tempo. Seguiteci nell’analisi.

“Creare valore” a misura del cliente aumenta il fatturato delle vostre attività.

Per cominciare bene il percorso, un’azienda deve, prima di tutto, mettersi nei panni del cliente e capire a fondo come esso percepisce il valore della vostra offerta, tale che possiate dire di avere superato la fase di identificazione.