News

Le sole imprese che partono “dalla conoscenza” saranno quelle che continueranno a vendere.

Perchè una vendita non è più una semplice vendita?
E’ il modo di vendere che cambia e quant’altro incide sulle nuove abitudini del consumatore. Il prezzo del venduto, le recensioni che le persone lasciano sul sito, il modo con cui vi raccontate su Facebook, il senso del post che pubblicate, il profilo aziendale che presentate su Instagram, la diretta social fatta ieri. Seguite la nostra analisi.

La nuova normalità digitale dopo questo 2020

Il 2020 ha “sdoganato” gli italiani alla digitalizzazione, ma soprattutto alla ricerca di servizi digitali “facili” da utilizzare. Possiamo dire che la sintesi dell’anno potrebbe essere una check list delle cose da fare che le aziende, gli artigiani, i piccoli commercianti dovrebbero imporsi per una nuova normalità di business. Seguite la nostra analisi per avere in chiaro questa “new normal”.

Come rafforzare le certezze e cancellare le incertezze che il web rappresenta per le attività imprenditoriali.

I numeri sulla vendita online e sui servizi digitali hanno fatto registrare il boom nel corso di questo anno. Rappresentano abitudini consolidate, oppure ancora ci sono margini di incertezza? Possiamo dire che molti servizi digitali alla vendita ed al post-vendita sono oramai elementi di base di una “esperienza di acquisto” ottimale? leggete l’intero articolo se volete conoscere le risposte.

Se hai già un negozio, puoi vendere online con un e-commerce?

Per “aprire” un e-commerce è quasi necessario avere esperienza di “vendita da banco” ma altrettanto importante è comprendere cosa occorre per fare “vendita online”. I negozi di quartiere, sembrano avere tutti i requisiti per iniziare a vendere online, purché non partano da un e-commerce. Sembra un controsenso, ma seguite il nostro ragionamento.

Caro imprenditore, un acquisto non è più un semplice acquisto.

Un acquisto non è più un semplice acquisto, anche online. Un acquisto è una scelta di soddisfazione che avvicina il consumatore ai valori, al senso, di quel prodotto. Non è una campagna mediatica sulla prossimità che può aiutare le piccole aziende in Sicilia, ma solo una oculata scelta di senso sul proprio business

L’e-commerce di quartiere, e noi lo sapevamo già, secondo il Ministero per l’Innovazione rappresenta l’evoluzione della prossimità

Il Ministero dell’innovazione tecnologica e della digitalizzazione annunci la strategia “Vicini e Connessi” a cui partecipa anche Google. Noi con Guidasicilia.it da anni lavoriamo sulla specificità dell’algoritmo “Attorno a te” su cui si fonda tutto il servizio alle aziende siciliane di Guidasicilia. Servizi che sono strategie di local marketing.

Gli acquisti online sono aumentati nel 2020 e Google certifica la tendenza.

Da Marzo 2020 gli italiani si sono avvicinati allo shopping online, anche quelli che prima non lo avevano mai fatto. Il NOMISMA addirittura parla di Smart Attitude per descrivere questa nuova tendenza dei nostri connazionali. La Pandemia ha fatto scoprire i lati positivi dei servizi digitali anche nella vendita.

Natale anomalo per l’impresa ma sotto l’Albero, il tuo regalo è il “momento che conta”

Il motivo di questo Natale non sarà “stare insieme in famiglia” ma far arrivare un regalo sotto l’albero ai nonni, ai nipoti, ai cugini, agli zii anche a distanza per far capire che siamo a loro vicini. Tutto questo è possibile con una trasformazione delle cosiddette “Vendite online”. Dall’ecommerce all’e-commerce di quartiere per gli acquisti natalizi.

Il ReMarketing-ReTargeting che accompagna alla vendita

Il ReMarketing (o ReTargeting) se declinato secondo i “momenti che contano” è una tecnica che incide profondamente nella capacità di accelerazione di un business. Più che una tecnica di marketing comportamentale è uno strumento digitale che accompagna i consumatori nei loro “momenti che contano”. Se fatto con scienza, per tale ragione, non diventa invasivo.