News

Tenetevi pronti: c’è una nuova fisionomia dello shopping di prossimità e una nuova generazione di clienti da conquistare.

News_impression_DataNet-8

C’è una nuova fisionomia dello shopping di prossimità

Care amiche, cari amici, continuiamo la nostra personale ricerca di studi ed approfondimenti sul mondo dello shopping e delle più incisive tecniche di marketing.

Oggi sintetizziamo un’utile ricerca promossa da Medallia, leader globale nelle soluzioni software per le gestione della customer experience.

Alla base della ricerca ci sono tre elementi cardine:
1) i dati del traffico pedonale geolocalizzato di oltre 2 milioni di americani;
2) la spesa di oltre 6 milioni di consumatori ordinari;
3) i risultati di sondaggi psicografici (che servono a studiare e classificare le persone in base a criteri psicologici). 

Ebbene, se qualcuno si sta chiedendo come può tornare utile a noi uno studio riferito al comportamento d’acquisto negli USA, rispondiamo che le indicazioni emergenti e i cambiamenti in atto rendono e sono validi, come trend, anche per i consumatori in Italia.

A livello generale, infatti, dalla ricerca emerge che il cambio nei comportamenti dello shopping ha toccato il mondo del retail in modo diverso, anche se, in tutti i settori, si fanno largo sempre di più i percorsi multicanale. Questo ha portato ad una tendenza, nell’esigenza del consumatore, di ricevere una experience non solo in linea con i loro bisogni, ma di riceverla in maniera uguale su tutti i touchpoint e quindi anche dal sito web. 

[Per maggiori chiarimenti sul concetto leggete anche QUI e QUI]

Ovviamente, la Pandemia, in poco tempo, ha spinto molte aziende a potenziare nuovi modelli commerciali, e molto legati soprattutto all’e-commerce. Tra i settori che hanno visto maggiori cambiamenti c’è soprattutto il food, ma è in tutto il mondo del retail, anche quello di prossimità, che i servizi di “Consegna” o di “Ritiro in Sede” – dopo acquisto online – sono stati messi al centro dell’attenzione.
Noi di S4U DataNet, per esempio, abbiamo sostenuto tante imprese che, dopo aver compreso questo orientamento, ci hanno richiesto di seguire le loro strategie verso tale direzione.

La ricerca da cui siamo partiti, alle domande poste sull’utilità del servizio di “Consegna”, ha ricevuto queste risposte:

  • il 5% ha dichiarato che lo userà sempre
  • il 20% che lo userà per la maggior parte delle spese
  • il 20% lo userà la metà delle volte
  • il 48% ha dichiarato che lo userà di tanto in tanto
  • il 17% ha infine dichiarato che non lo userà più appena finita la Pandemia. 

Per quanto riguarda le nostre aziende partner, quelle che utilizzano la nostra piattaforma SynApp – che in maggioranza sono nel mondo retail o artigianato di prossimità – hanno quasi tutte introdotto il servizio “paga e ritira in sede” e “consegna gratuita a domicilio” nei loro sistemi di e-commerce, o come lo definiamo noi “e-commerce di prossimità o semplicemente vendita online”, ricavando concreti vantaggi anche dopo l’allentamento dell’emergenza sanitaria.

È anche vero che, per aspetti legati alla nostra cultura, i consumatori italiani continueranno ad essere predisposti agli acquisti nei punti vendita su strada, anche di prossimità e soprattutto nei piccoli centri. Infatti, per noi il negozio rappresenta ancora qualcosa di rassicurante e appagante, ma tutto questo ha reso ancora meglio la dove si sono sviluppati servizi digitali di grande impatto esperienziale, visto che il consumatore è cambiato e si è comunque fortemente digitalizzato.

Insomma cari amici, i vostri negozi non rischiano nell’imminente di essere snobbati dai clienti, ma una nuova fisionomia dello shopping sta spostando masse di consumatori verso i negozi che hanno scelto di proporsi nella nuova logica digitale, che passa soprattutto dall’online, e questo porta a sostenere che tutte le attività di oggi devono necessariamente rivedere il proprio modello commerciale e organizzarsi per rispondere alle esigenze del nuovo consumatore.

Se volete conoscere quali modelli soddisfano di più la clientela di “ultima generazione” e volete sapere come fanno altre aziende a portare nuova gente in negozio, compilate il form che trovate qui a seguire e riceverete, gratuitamente e senza impegno, le altre informazioni che vi aiuteranno a migliorare e implementare la vostra redditività. 

Altre News


Nella trasformazione digitale, la persona è al centro del modello di business

Se ci riferiamo alle persone in quanto clienti, dobbiamo sottolineare che, anche a causa della pandemia, ma certamente per via della grande offerta presente nel mercato, siamo nuovamente tornati ad apprezzare il rapporto duraturo con lo stesso fornitore. Una nuova fidelizzazione.

Buone notizie! Sappiamo qual è il modello di marketing vincente digitale.

Il marketing tradizionale genera parte di traffico verso il negozio, ma non porta nulla dal canale digitale. Al contrario, invece, il marketing digitale genera traffico sia verso il canale online, quindi anche la vendita e-commerce, e sia verso il canale offline, quindi la vendita in negozio. Seguiteci nell’analisi.