News

Quando un contenuto (nel giusto contesto) diventa strumento di marketing? Cosa dovete iniziare ad osservare?

News_contesto_DataNet-4

Fare Marketing digitale partendo dai contenuti 

Cari amici imprenditori, continuiamo il nostro viaggio all’interno del contesto. Ebbene, tra le tante cose che il contesto ci può indicare, c’è il fatto che esistono due modi per fare marketing partendo dai contenuti:

  • produrre contenuti utili e aspettare che il potenziale cliente ci contatti (inbound marketing);
  • contattare clienti in target e attuare con questi, attraverso i contenuti, tattiche e metodologie push (outbound marketing).

Il discorso è sempre lo stesso, tutto gira attorno a contesto e contenuto, e davanti ad un consulente marketing, voi imprenditori vi sentirete ripetere all’infinito: “il contenuto è il Re”, per poi aggiungere, “devi scrivere per bene i testi sul tuo sito, le descrizioni delle schede prodotto devono fare capire, per bene, la funzione del prodotto, le sue caratteristiche, etc. etc.” 

L’impresa, l’imprenditore ed i suoi canali digitali

In verità, nei suoi tanti anni di attività, S4U DataNet ha maturato che ad un imprenditore abituato a confrontarsi con i clienti che arrivano in negozio (fisico), non si può chiedere di descrivere le peculiarità dentro la scheda del prodotto da proporre online e poi accompagnare il cliente, sempre con parole scritte, al carrello. 

Fermiamoci un attimo a riflettere.

Dato per assodato che il contenuto è il centro di tutto, abbiamo visto che lo è quando è inserito nel giusto contestoLEGGI,.

Ecco, le strategie di inbound e di outbound marketing avranno successo solo se la declinazione fatta sarà corretta (e cioè, se l’interpretazione tra i contenuti aziendali è ben definita sulla base del contesto).

Quindi sarà il contesto a dirci come offrire i contenuti ai lettori.
Questo vale sia se scriviamo un articolo per il blog della nostra azienda-cliente, sia se definiamo una scheda prodotto o una scheda servizio, sia che si chiami sito web, sia che si chiami canale social. [Ricordatevi, questi canali digitali sono il contesto in cui occorre operare con strategia per declinare il contenuto]. Poi bisogna sempre fare attenzione se il contesto è puramente informativo oppure è di vendita. Pertanto:

Il contesto e-commerce 

Se la scheda prodotto/servizio è in un contesto e-commerce deve sapere accompagnare il cliente al carrello senza dare informazioni superflue e inutili. Il cliente/utente deve acquistare e le informazioni offerte devono renderlo certo di ciò che fa e portarlo poi al carrello in poco tempo

Il contesto local commerce 

Se la scheda prodotto/servizio è in un contesto local commerce, al cliente/utente si devono prevalentemente offrire le informazioni di base che stanno all’inizio del funnel (Awareness – Consapevolezza e Consideration – Considerazione) e fargli fare il passo avanti verso la Decision – Decisione. 

Perché, in altre parole, ciò che succede è questo:

  • Nella fase di Awareness, i potenziali acquirenti stanno scoprendo i loro bisogni o problemi, e sono impegnati a trovare una soluzione.
  • Nella fase di Consideration, l’acquirente sta esplorando le opzioni disponibili nel mercato.
  • Nella fase di Decision, l’utente è pronto a diventare un cliente perché ha già chiara la soluzione a lui adatta.

Per concludere, ribadendo che il contesto in cui opera un’azienda definisce la strategia e la tattica per raggiungere gli obiettivi, è bene tenere a mente che il bravo consulente è quello che riesce ad interpretare il contesto, declinare il contenuto nei canali digitali individuati, ottenere conversioni di successo. 

Se avete compreso quanto sia importante definire il vostro contesto e quanto sia rilevante affidarvi ad un bravo consulente, compilate il form che trovate qui a seguire e riceverete, gratuitamente e senza impegno, altre utili informazioni.

Altre News


In questo modo attirate clienti nel vostro negozio. Più local commerce e più Esperienza, Autorevolezza e Affidabilità.

Le persone si fidano di Google utilizzandolo non solo per gli acquisti online, ma anche per avere informazioni sulle sedi fisiche delle attività commerciali. Una evidenza che può servire da risposta a tutte quelle aziende che ignorano di mettere in forte relazione la propria attività con la loro presenza online.

“Mi Piace” e “Follower”: successo o insuccesso? La verità del local marketing digitale

Non tutti i like… luccicano e non tutti i followers seguono. Questa metrica si è dimostrata pericolosa nel local Marketing digitale. Stiamo parlando dei “mi piace” e dei “followers” che sembrano essere gli unici parametri che le imprese riescono a comprendere.
Seguiteci nella lettura.

Vuoi avere successo nel business? Pensa fuori dagli schemi ma resta dentro il contesto.

“Pensa fuori dagli Schemi”. Immagina e innova; fai prove, test, aggiusta e migliora continuamente. Sperimenta mantenendoti sempre informato ed investi il tuo tempo sulla conoscenza. Trova la giusta relazione con il tuo pubblico e parti sempre dal contesto in cui ti trovi.