News

Quali nuovi modelli di business per le aziende siciliane? La risposta è nello status digitale del contesto

News_status_DataNet

Ogni trasformazione del modello di business aziendale è obbligatoriamente digitale 

Cari amici, la volta scorsa abbiamo parlato di contenuto e dell’importanza del contesto (LEGGI). In questo articolo continuiamo su questa linea di analisi e rivediamo alcuni concetti che non bisogna mai dare per scontati.

Diciamo subito che, se il contesto da prendere in esame è il mercato locale, allora dobbiamo partire dal principio che si possono avere diversi contesti (mercati), e di questi a noi deve interessare il loro status digitale.

Per essere più chiari: il punto di partenza è la necessità di avviare la trasformazione nelle piccole imprese in Sicilia, compresi tutti quei negozi e attività di prossimità delle grandi e piccole città. Trasformazione che valutiamo necessaria, non solo perché permette di realizzare nuovi scenari in generale, ma perché è vitale. 

La trasformazione nell’era digitale 

Abbiamo scritto di “trasformazione nelle imprese” senza aggiungere l’aggettivo digitale. Lo abbiamo fatto non perché si tratta di una cosa diversa, ma perché una trasformazione di qualsiasi modello nelle aziende di oggi, non può che essere digitale.

Cosa si intende per “Status Digitale” del contesto? 

Il contesto, come abbiamo visto, è il mercato di riferimento, lo status digitale è il livello medio di digitalizzazione delle persone che fanno quel mercato. Molti lo chiamano target, mentre noi lo definiamo “pubblico dei consumatori”. 

Ebbene, se il consumatore tipo di un’azienda, nel mercato in cui questa è presente, utilizza il digitale per acquistare il prodotto, basta trasformare il modello di business dell’azienda aggiungendo la vendita online. Se invece il consumatore sul digitale cerca solo informazioni e poi acquista sempre nel negozio, l’azienda deve avere una presenza online in grado di rispondere alle sue richieste di informazioni e poi prevedere anche un tracciamento verso l’acquisto al banco. Si deve avere insomma la capacità di seguirlo e accompagnarlo lungo tutto il suo percorso d’acquisto.

Ricordate: la semplicità dello status digitale è solo apparente

Per come lo abbiamo descritto, analizzare lo status digitale del consumatore e i suoi comportamenti quando si trova in determinati mercati – e quindi in determinati contesti – sembra semplice. Ma ovviamente non è così.

Il modello di trasformazione, che poi diventa modello di business, deve essere affrontato in maniera professionale. Raccolta dati, elaborazione ed analisi devono essere svolte in maniera scientifica, misurabile e soprattutto senza fretta. Affidarsi a un team di professionisti risulta dunque necessario. 

Conoscere l’obiettivo verso cui lavorare vuol dire migliorare l’azione verso il target esatto e quindi, aumentare le conversioni da utenti in clienti.
Se volete identificare con precisione lo status digitale del vostro contesto-mercato e trovare per questo il giusto modello di business da applicare, compilate il form che trovate qui a seguire e riceverete, gratuitamente, nuove e interessanti indicazioni.

Altre News


Cos’è il modern search nella ricerca su Google? Vi raccontiamo quello che abbiamo fatto per i nostri clienti.

Il luogo più “esplorato” nel digitale è certamente il motore di ricerca e Google è in testa. Milioni e milioni di persone che esplorano contemporaneamente hanno reso Google un luogo dispersivo per fare emergere la personale proposta commerciale. Seguici nell’analisi.

Sapevate che la location dei vostri negozi è parte fondamentale per una vincente strategia digitale?

Quali sono le piattaforme a cui fare riferimento nella mia strategia di local Marketing? meglio Facebook o Instagram, oppure solo Google? A queste domande, diamo molto velocemente, delle risposte sintetiche. Seguiteci nell’analisi.

Come preparare le vostre aziende al Natale e come sfruttare al meglio, i benefici commerciali.

Continuiamo col parlarvi di strategie local marketing praticate online, da unire alle classiche attività al banco, tenendo a mente le tre parole chiave da ripetere come un mantra: pianificare, programmare, prevedere.