News

Facebook e Instagram diventano Centri Commerciali ma come gestirli per fare le vendite?

News_socialcommerce_DataNet

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Care amiche e cari amici, oggi scomodiamo il chimico Lavoisier perché nel mondo del web e in quello del commercio il principio della sua legge acquisisce ancora più forza! Per questo, anche stavolta, trattiamo un tema che ribadisce l’importanza del cambiamento e del rinnovamento.

Nati per essere luoghi di incontro, condivisione e svago, i social network si stanno trasformando in vere e proprie “piazze di vendita”, luoghi che riproducono digitalmente l’esperienza dei Centri Commerciali, dove si va – sempre di più e principalmente – per comprare e spendere in maniera spensierata, tra locali di ristorazione e di intrattenimento, passando per negozi e negozietti. In pratica, i Social, stanno diventando dei veri e propri “Villaggi Commerciali” dove l’obiettivo per le aziende è, ovviamente, quello di entrarci per “vendere”. È così che nasce il Social commerce, perfetto connubio tra Social Network e E-commerce.

Certamente una preziosa opportunità che le imprese pensano di poter cogliere con estrema facilità e senza spendere troppo. Convinzione vera ma solo in parte. La questione, infatti, non si esaurisce nel “basta farsi una pagina o un account social e si può cominciare a fare social-commerce”. Niente di più sbagliato.

Se aprire una “succursale” della propria attività nello sterminato Centro Commerciale Social può essere veramente facile, farlo fruttare è qualcosa di complicato. Si presuppone una buona conoscenza degli strumenti che le piattaforme social offrono alle aziende e la corretta gestione e la capacità di sfruttare a pieno tutte le funzionalità. Ma poi bisogna anche saper attrarre il target giusto e alimentare i relativi interessi comunicando secondo una strategia pensata e ben definita.  Anche in questo caso, infatti, l’improvvisazione e il fai-da-tè si rivelano, quasi sempre, altamente deleteri.  È per questo che consigliamo sempre di non escludere collaborazioni e consulenze mirate, ricorrendo – se non si dispone di risorse interne competenti – a partnership con agenzie specializzate in tal senso.

Ma come si fa a migliorare le proprie vendite nei Social?

Facebook e Instagram, che catalizzano l’attenzione di oltre 2 miliardi di persone, di recente hanno accelerato l’introduzione di nuovi strumenti di vendita. Ad esempio, le aziende che hanno una pagina Facebook o un account Instagram Business, possono usare la funzione Shop e creare una vetrina di prodotti da mettere in commercio, gestendo ordini anche grazie al Commerce Manager.

Su Instagram poi, l’orientamento al commercio è ancora più marcato: l’ambiente, che pullula di influencer, è votato a stimolare desideri di acquisto, mentre nei contenuti (foto, video, reels, storie, IGTV) cresce la presenza di tag che rimandano a prodotti e aziende. Ma come si mette a frutto tutto questo?

Come vedete, i due social mettono a disposizione strumenti che alla centralità del proprio sito web (l’azienda online) aggiungono anche la forza virale di: condivisione, passaparola, popolarità, che se utilizzati strategicamente all’interno di un “piano di sviluppo dell’e-commerce”, garantiscono un sicuro aumento del tasso di conversione.

Insomma, per le aziende che vogliono approfittare della trasformazione dei Social in Centri Commerciali, diventerà sempre più importante rafforzare la capacità di “creare” attrattive e generare curiosità. Obiettivi facilmente raggiungibili affidandosi a figure qualificate e a “creator” di contenuti professionisti, in grado di realizzare tutti i “catalizzatori” di attenzione necessari: dalla grafica allo storytelling, dai video alla possibilità di innescare viaggi virtuali, sino alla capacità di gestire intelligentemente gli strumenti disponibili.

Per concludere, se pensavate che “creando” la vostra azienda su Facebook e Instagram, avreste aumentato il vostro fatturato, con questo articolo si comprende come poi non sia scontato riuscire a fare business entrando nel circuito dei nuovi Centri Commerciali Social. Sicuramente è fondamentale esserci, ma con strategia e prospettiva. Ci sarebbero altri aspetti interessanti da svelarvi, specie quelli operativi. Compilate il form qui sotto e, gratuitamente, un nostro esperto Consulente potrà fornirvi altre chiavi riguardanti l’argomento.

 

Altre News


Come si è trasformato il marketing? A quali prospettive di “valore” bisogna puntare?

La storia del mercato internazionale ci dice che, nella struttura stessa del mercato, il consumatore con le sue esigenze, le sue scelte e la sua volontà è sempre più protagonista. Le tendenze del marketing moderno ne sono testimonianze.

Quali variabili del valore riusciamo a controllare tramite il marketing?

Quello del “Marketing Mix delle 4P”, pur non tenendo conto della complessità dei mercati, è per le aziende la teoria più semplice da seguire e da attuare, ed è quella che consente di raggiungere obiettivi tangibili nel minor tempo. Seguiteci nell’analisi.

“Creare valore” a misura del cliente aumenta il fatturato delle vostre attività.

Per cominciare bene il percorso, un’azienda deve, prima di tutto, mettersi nei panni del cliente e capire a fondo come esso percepisce il valore della vostra offerta, tale che possiate dire di avere superato la fase di identificazione.