News

Anche il web marketing deve cambiare. I fondamentali di fare impresa sono e saranno sempre gli stessi.

News_swebmarketing_DataNet

Web Marketing si, o web marketing no? Questo dubbio sembra ancora oggi attanagliare le aziende. Noi, però, siamo legati alle vecchie regole dove, ancora oggi, il principio “la strada si fa in strada” vale tanto.

Andiamo a conoscere questa strada e troverete la nostra risposta.
Vediamo un po’ perchè strada facendo, spesso, nelle aziende siciliane o nei mercati di frontiera, il web marketing fallisce.
Quello che riduce, e azzera, le grandi opportunità che la rete oggi offre, solitamente avviene nelle tre grandi dimensioni del:

  1. mancato dimensionamento del mercato
    Di solito quando chiediamo al nostro interlocutore “Azienda”: quanto è ampio il vostro mercato potenziale? La risposta che ci arriva è sempre evasiva perchè spesso non la si conosce, oppure, perchè proprio questo aspetto non è  mai stato affrontato.
    Invece sappiamo benissimo quanto il dimensionamento del mercato e delle quota occupata dall’azienda nel mercato sia fondamentale.
    Nel momento in cui ci si rende conto della lacuna, l’imprenditore, a sua volta, pone una domanda di ritorno, dove chiede: ok, ma da dove si parte? Noi rispondiamo semplicemente: inquadra un territorio ben distinto; misura la tua capacità di produzione ed il tuo potenziale fatturato e stai attento alle solite famose 4P del marketing [nella terminologia inglese], che in italiano diventano: Prodotto, Prezzo,  Distribuzione, Comunicazione/Promozione.
     
  2. disattenzione a due pilastri fondanti
    Prima di tutto, la poca importanza di sostenere il proprio brand [il tuo nome azienda che si costruisce negli anni, ma che si può distruggere in 5 minuti] e in secondo luogo, come raggiungi i lead, cioè a dire, come raggiungi i potenziali e non ancora clienti.
    Oggi la strada è lastricata  di strategie web marketing tutte uguali: “un etto di social” a cui puoi aggiungere “due etti di SEO” cosi Google ti trova. Peccato che il vero problema di molte imprese risiede, ad esempio, nella scarsa capacità di strutturare un processo che porti l’utente all’acquisto oppure, nella superficiale considerazione di educare il proprio mercato prima di vendergli qualcosa.
    Ancora una volta, l’impianto strategico è quello che fa la differenza ma con esso, resta alta l’importanza di costruire un brand vivo e altrettanto dinamico. 
  3. avere chiaro il quantum delle risorse –
    Per risorse intendiamo, sia le persone (che devono operare), sia i denari necessari. A noi la strada ha sempre dimostrato che quando quel poco che si ha da investire, lo si posiziona al 50% nella professionalità della consulenza e il resto sulla linea della strategia, il risultato è assicurato. 

Ricordate che quando autonomamente e senza supporto professionale, decidete di posizionare una parte delle risorse su Google, ovvero su Facebook, giusto o non giusto che si sia fatto, avete già avanzato una scelta di strategia ormai indirizzata. Rifletteteci.  

Chiudiamo con un principio di base: nel 2021 è ancora tempo di ragionare su questi fondamentali che vi abbiamo ricordato. Considerato che l’argomento è piuttosto ampio e merita ancora altri dettagli, se volete approfondire e saperne di più, compilate il form che segue e, gratuitamente e senza impegno, verrete contattati da uno dei nostri Esperti Consulenti, che sarà ben lieto di illustrarvi quant’altro potrà tornarvi utile.  

Altre News


Nella trasformazione digitale, la persona è al centro del modello di business

Se ci riferiamo alle persone in quanto clienti, dobbiamo sottolineare che, anche a causa della pandemia, ma certamente per via della grande offerta presente nel mercato, siamo nuovamente tornati ad apprezzare il rapporto duraturo con lo stesso fornitore. Una nuova fidelizzazione.

Tenetevi pronti: c’è una nuova fisionomia dello shopping di prossimità e una nuova generazione di clienti da conquistare.

A livello generale emerge che il cambio nei comportamenti dello shopping ha toccato il mondo del retail in modo diverso, anche se, in tutti i settori, si fanno largo sempre di più i percorsi multicanale. Seguiteci nell’analisi

Buone notizie! Sappiamo qual è il modello di marketing vincente digitale.

Il marketing tradizionale genera parte di traffico verso il negozio, ma non porta nulla dal canale digitale. Al contrario, invece, il marketing digitale genera traffico sia verso il canale online, quindi anche la vendita e-commerce, e sia verso il canale offline, quindi la vendita in negozio. Seguiteci nell’analisi.